Palazzi signorili

Palazzi signorili

Palazzo Cosentino – Ferla

Palazzo Cosentino - Ferla
Palazzo Cosentino – Ferla

Usciti dalla chiesa di Sant’Antonio si percorre la ripida via Casentino: immediatamente sulla destra è il palazzo Cosentino Ferla, con bella facciata barocca, tipico esempio di architettura nobiliare di paese. Il palazzo comunica sul lato di destra con la chiesa di S. Antonio. Di fronte al palazzo è la casa Amato, risalente al 1612, come si rileva dalla data scolpita sull’architrave. La casa è un esempio di abitazione borghese rimasta quasi intatta sia nella parte esterna che nell’interno. Altri esempi di tale architettura sono nella via Mugnai, Fornai, Bixio, Nazionale e testimoniano del forte sviluppo edilizio di Buccheri in questo periodo (fine sec. XVI inizi XVII). La tipologia di queste case è comune: portale in pietra nera, corte interna e scala in pietra lavica, sotto la quale è il pozzo e l’ingresso della stalla e dei magazzini.

Casa liberty in via Umberto
Casa liberty in via Umberto

Per il resto le abitazioni più comuni sono a piano terra con ingresso su una strada e la pagliera sulla soprastante strada, trattandosi di abitazioni disposte su due livelli. Intorno al castello si allineano le tipiche abitazioni contadine con case terranee a uno o due vani, comprendenti la cucina-soggiorno e l’alcova. Tali case stanno subendo una radicale trasformazione: vi si sostituisce la casa a un piano, che tuttavia solo in parte soddisfa le esigenze abitative dei nuovi residenti, soprattutto emigrati, ritornati dalla Svizzera.

Condividi con - Share with: